In che modo la gratitudine può cambiare il tuo cervello

Insieme alla Mindfulness, le “Pratiche di gratitudine” sembrano attirare molta attenzione. Esistono prove scientifiche concrete che dimostrano come la gratitudine può cambiare il tuo cervello, renderti più felice, rafforzare il tuo sistema immunitario, migliorare le tue relazioni e renderti più produttivo.

La gratitudine e il tuo cervello

Secondo il Centro di Ricerca sulla Mindfulness dell’UCLA , esprimere regolarmente gratitudine (la qualità di essere grati e di mostrare apprezzamento) cambia letteralmente la struttura molecolare del cervello, mantiene funzionante la materia grigia e ci rende più sani e felici. Nel 2008, gli scienziati hanno usato per la prima volta la risonanza magnetica per studiare la gratitudine. Nello studio i ricercatori hanno misurato l’attività cerebrale dei partecipanti vivendo diverse emozioni e hanno scoperto che la gratitudine provoca l’attivazione sincronizzata in più regioni cerebrali e illumina parti dei percorsi di ricompensa del cervello e l’ipotalamo. In breve, proprio come il Prozac, la gratitudine può potenziare il neurotrasmettitore serotonina e attivare il tronco encefalico per produrre dopamina.

La gratitudine ti rende più sano

Durante un altro studio condotto nel 2009, i ricercatori del NIH hanno scoperto che i soggetti che hanno mostrato più gratitudine in generale avevano livelli più alti di attività nell’ipotalamo. Questo è importante perché l’ipotalamo controlla una vasta gamma di funzioni corporee essenziali, tra cui mangiare, bere e dormire, ha anche un enorme influenza sul metabolismo e sui livelli di stress. Da queste prove sull’attività cerebrale inizia a diventare chiaro come i miglioramenti della gratitudine potrebbero avere effetti di ampia portata, dall’aumento dell’esercizio fisico e dal miglioramento del sonno alla diminuzione della depressione e meno dolori.

Più lo fai e più diventa facile

La pratica della gratitudine aumenta la tua produzione di dopamina che incoraggia il tuo cervello a cercare più cose o persone per cui essere grato. È il cervello che dice “Oh, fallo di nuovo“, il che significa che più sei grato, più ne troverai cose per cui essere grato. A livello scientifico, questo è un esempio della Legge di Hebb , che afferma “i neuroni che si accendono insieme si legano insieme”.

Alcuni modi per praticare la gratitudine

  • Tieni un Diario della Gratitudine (scarica gratis il Diario della Gratitudine in formato A4/A5).
  • Dì al tuo partner o ad un amico qualcosa che apprezzi di loro.
  • Guardati allo specchio e pensa a qualcosa che ti piace di te.
  • Siediti in un posto tranquillo e pensa a quando qualcosa è andato bene. Come ti sei sentito? Pratica quella sensazione ogni giorno per almeno una settimana.
  • La prossima volta che succede qualcosa di brutto, considera 5 cose buone che sono successe a seguito di questo evento.
  • Scrivi a qualcuno una lettera di ringraziamento.
  • Scrivilo, parlane, pensaci, rivivi, medita.
  • Ripeti.

Come usare il Diario della Gratitudine

Non hai bisogno di strumenti speciali per iniziare con il tuo diario di gratitudine. Usa semplicemente un piccolo quaderno e un’agenda oppure se ti piace di più usare il tuo telefono, puoi trovare applicazioni che ti offrono le agende da scaricare gratis. Il punto non è come lo fai, importante è iniziare a farlo ogni giorno affinché diventi un’abitudine. Detto questo, se invece sei il tipo di persona che ha bisogno di un po’ di aiuto per iniziare, ho creato un modello da stampare e compilare ogni giorno, include anche un’introduzione sui benefici della gratitudine. Questo diario è stato pensato per essere un punto di partenza per imparare le basi del journaling di gratitudine prima di sviluppare il tuo sistema che è unico per le tue esigenze. Per scaricarlo premi su SCARICA GRATIS che trovi qui sotto e inizia da oggi ad essere grato per le cose piccole e grandi, eventi o per le persone della tua vita.

Lascia un commento